Maria Regina Della Pace

Guida completa alla formattazione di un PC

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .
    Avatar

    Teologo del forum

    Group
    Founder
    Posts
    1,804
    Valutazione
    0

    Status
    Offline

    1° PARTE

    TIPI DI ARCHIVIAZIONI DATI SU DISCO

    Moltissimi tra voi si chiedono come si possa formattare il disco fisso su cui è installato Windows XP.
    Ricordate sempre che i prodotti di casa Microsoft hanno (l'unica) grande particolarità di avere sempre la stessa base! Si somigliano tutti nella maggior parte delle caratteristiche primarie, almeno per l'uso come workstation (quindi, se le usiamo come server è molto diverso).

    La principale differenza tra un sistema NT - 2000 e XP, con i fratellini minori 9x e ME, è il modo in cui i dati vengono archiviati sul disco.
    L'archiviazione dei dati sul disco, sia contenuti nei programmi che nei nostri file, viene chiamata (dalla Microsoft) FAT - nel caso dei piccoli win (dal 98 al Milennium viene chiamata FAT32) - o NTFS nel caso dei sistemi orientati alle reti (NT - 2000 - XP).

    Mentre un win di vecchia generazione non può essere installato su una partizione di tipo NTFS, tutti i S.O. per reti, sono ambivalenti e dunque possono essere installati sia su una partizione di tipo FAT, sia su una NTFS, sebbene sia sempre preferibile quest'ultima.
    Avete mai fatto caso alla stranezza dell'arresto improvviso di un vecchio sistema Win e di un S. orientato alle reti? Il primo richiede lo scandisk all'avvio, mentre il secondo (quando installato su una partizione formattata NTFS) non chiede nulla e si riavvia senza indugio.
    La differenza tra i due sistemi in sostanza è nella formattazione che viene richiesto di fare, all'atto della prima installazione.
    Cosa facciamo quando vogliamo formattare un vecchio win? Inseriamo un dischetto di installazione e all'avvio gli diamo un bel comando del tipo "FDISK" o un più classico "FORMAT C:" giusto?
    Bhe, visto che come annunciato, il tipo di scrittura su disco non è altro che un tipo particolare di formattazione, si può procedere esattamente come appena esposto!






    Da Dio aspettiamo prove della sua esistenza. Lui, invece, è testardo: ci dà prove del suo amore.
    (Cesbron)

    i 5 sassi contro Golia
    1. Il Rosario
    2. L'Eucarestia
    3. La Bibbia
    4. Il Digiuno
    5. La Confessione mensile

    Mio Forum sulle apparizioni di Maria nostra Madre a Medjugorje per conoscere i messaggi, meditare e mettere in pratica il Vangelo ogni giorno incamminandoci ogni giorno alla sequela di Cristo Risorto. MARIA REGINA DELLA PACE
    Pagina di Facebok legata al forum CLICCA QUI
     
    Top
    .
  2.  
    .
    Avatar

    Teologo del forum

    Group
    Founder
    Posts
    1,804
    Valutazione
    0

    Status
    Offline

    2° PARTE

    Cominciamo questa guida con una piccolissima premessa.

    Moltissimi tra voi ci chiedono come si possa formattare il disco fisso su cui è installato Windows XP.

    Ricordate sempre che i prodotti di casa Microsoft hanno (l'unica) grande particolarità di avere sempre la stessa base! Si somigliano tutti nella maggior parte delle caratteristiche primarie, almeno per l'uso come workstation (quindi, se le usiamo come server è molto diverso).

    La principale differenza tra un sistema NT - 2000 e XP, con i fratellini minori 9x e ME, è il modo in cui i dati vengono archiviati sul disco.
    L'archiviazione dei dati sul disco, sia contenuti nei programmi che nei nostri file, viene chiamata (dalla Microsoft) FAT - nel caso dei piccoli win (dal 98 al Milennium viene chiamata FAT32) - o NTFS nel caso dei sistemi orientati alle reti (NT - 2000 - XP).

    Mentre un win di vecchia generazione non può essere installato su una partizione di tipo NTFS, tutti i S.O. per reti, sono ambivalenti e dunque possono essere installati sia su una partizione di tipo FAT, sia su una NTFS, sebbene sia sempre preferibile quest'ultima.

    Avete mai fatto caso alla stranezza dell'arresto improvviso di un vecchio sistema Win e di un S. orientato alle reti? Il primo richiede lo scandisk all'avvio, mentre il secondo (quando installato su una partizione formattata NTFS) non chiede nulla e si riavvia senza indugio.

    La differenza tra i due sistemi in sostanza è nella formattazione che viene richiesto di fare, all'atto della prima installazione.

    Cosa facciamo quando vogliamo formattare un vecchio win? Inseriamo un dischetto di installazione e all'avvio gli diamo un bel comando del tipo "FDISK" o un più classico "FORMAT C:" giusto?
    Bhe, visto che come annunciato, il tipo di scrittura su disco non è altro che un tipo particolare di formattazione, si può procedere esattamente come appena esposto!

    Facciamo un esempio concreto:

    avete un pc, su cui è stato installato un bel XP Home Edition (o un professional) e volete invece tornare al vostro affezionatissimo Win98.
    Prepariamo un dischetto di installazione del Win98 o inseriamo il cd di installazione e facciamo partire il computer facendo un bel Boot da Floppy o da CD (a seconda della nostra scelta).
    Giunti alla classica schermata a:> o d:>, diamo il comando più semplice, in modo da non complicarci troppo la vita se le cose dovessero andar male:

    d:> fdisk

    Entrati nel menu di fdisk dobbiamo prima cancellare le partizioni NTFS esistenti, poi crearne una DOS primaria.

    Per capire il funzionamento del comando Fdisk è consigliabile leggere questo manuale.

    Una volta usciti dal programmino, riavviamo il computer e procediamo (tanto dovrebbe fare tutto da solo) alla formattazione dell'hdd.

    Quando procediamo alla formattazione utilizzando un cd di un vecchio Win, usiamo necessariamente il modello FAT32.


    Se invece voleste semplicemente reinstallare il vostro XP, allora sappiate che le regole valide per i vecchi Win9x qui non valgono! Nel momento in cui cercate di reinstallare, cancellate in modo irreversibile tutti i dati presenti sul vostro hdd.

    In pratica funziona così: fate partire il Boot direttamente dal lettore Cd-Rom nel quale và inserito il cd di Windows Xp, l'installazione guidata chiederà se formattare con il sistema FAT o NTFS, una volta conclusa la scelta, la formattazione e l'installazione del sistema operativo avverrà in automatico.

    Quindi non è necessario nessun disco di ripristino per formattare il disco con Windows Xp, nessun comando o altro, farà tutto in automatico.

    Se il disco di installazione di windows XP è una versione OEM potrebbe non
    darvi la possibilità di effettuare una scelta tra la FAT32 e la NTFS.
    Mentre i dischi di installazione standard (non forniti con l'acquisto di un
    pc) di solito lo fanno.


    Purtroppo, devo ancora ricordarvi che i Sistemi basati su reti informatiche non somigliano neanche lontanamente (almeno per quanto riguarda alcune funzioni) ai fratellini cui siamo stati abituati sino ad ora.


    Ma per finire, un'ultima pessima notizia per chi ha pensato che Win9x abbia fatto realmente storia: la Microsoft ha definitivamente cambiato piattaforma, dunque non avremo mai più due sistemi tra cui scegliere (uno per casa e uno per ufficio) la differenza starà più semplicemente nel nome: "Home" piuttosto che "Professional" o "Server".







    Da Dio aspettiamo prove della sua esistenza. Lui, invece, è testardo: ci dà prove del suo amore.
    (Cesbron)

    i 5 sassi contro Golia
    1. Il Rosario
    2. L'Eucarestia
    3. La Bibbia
    4. Il Digiuno
    5. La Confessione mensile

    Mio Forum sulle apparizioni di Maria nostra Madre a Medjugorje per conoscere i messaggi, meditare e mettere in pratica il Vangelo ogni giorno incamminandoci ogni giorno alla sequela di Cristo Risorto. MARIA REGINA DELLA PACE
    Pagina di Facebok legata al forum CLICCA QUI
     
    Top
    .
1 replies since 11/5/2007, 12:31
 
.